femminismi.it

un osservatorio sulla libertà femminile

-Perugia: le quote rosa della monnezza


Sembrerebbe che la raccolta differenziata debba essere rilanciata anche  a Perugia, città sulla quale aleggia la paurosa ombra di un prospettato mega inceneritore di rifiuti, e l’ente che si occupa di rifiuti, Gesenu, assieme a Comune ed Ambito territoriale, non sanno fare di meglio che dedicare per l’otto marzo i sacchetti  di carta alle donne, con l’ambiguo slogan “Ecologia, sostantivo femminile. Le donne fanno nascere, le donne fanno rinascere“. Così i furboni ci richiamano ai nostri compiti, che sono quelli di ramazzare, accudire, sistemare anche quell’immenso pattume che viene prodotto senza pensare al riutilizzo…
quindi, visto che il sostantivo “ecologia” è femminile, tocca a noi beccarci il sacchetto della pizza che qualcuno sicuramente avrà cura di passarci, nel casalingo gioco italico della scopa. Sarebbe interessante sapere quanti sono i maschi perugini che fanno la suddivisione per la differenziata in casa.
Intanto, per non sprecare l’ipotesi inceneritorista, sul sacchetto di carta, alla voce “da plastica“, ci si spiega che questa può essere trasformata in “energia, tubi, panchine, maglioni“, “energia” è al primo posto, con un ovvio occhiolino a chi ha tutto l’interesse a non differenziare che una parte dei rifiuti e a lasciarne un po’ per le avide e inquinanti bocche delle fornaci, magari di quelle dei cementifici che stanno appestando una delle regioni più verdi d’Italia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il marzo 17, 2011 da in comunicazione, immagine femminile, otto marzo 2011 con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: