femminismi.it

un osservatorio sulla libertà femminile

– Fano: scovato Gandolfini nel cavallo di Troia.

gandolfini_espresso

 

Ci giunge notizia che l’ideologo del Family Day, Massimo Gandolfini, neurochirurgo che si occupa di predicare contro  l’omosessualità giudicandola una devianza, molto noto negli ambienti della destra italiana, sarà presente a Fano per una conferenza in una sala privata, ospite del comitato Difendiamo i nostri figli.
La cosa poteva passare inosservata se non fosse che l’invito a partecipare come genitori e a far partecipare anche gli alunni a questa serata è stato diffuso capillarmente da vari istituti scolastici pubblici della città, come se si trattasse di un evento di rilievo scientifico o culturale che possa formare obiettivamente i genitori, ed adatto anche ai più giovani.
Ciò non è, in quanto Gandolfini, dopo il crack del Family Day di quest’anno che ha visto in piazza solo la destra cattolica del nostro Paese e un certo numero di politici post Berlusconiani, non può essere considerato né uno studioso accreditato dell’orientamento sessuale né una persona culturalmente aperta:
i suoi interessi, e quelli del comitato che lo sostiene, sono principalmente moralistici e politici, e sono consistiti nel cercare di impedire la Legge sulle Unioni civili tra persone omosessuali e nel diffondere preconcetti secondo i quali le persone omosessuali non sono capaci di normale affettività, cosa ovviamente smentita dai fatti, oltre che da ogni Ordine degli psicologi esistente, compreso quello delle Marche (ricordiamo che anche in Italia il medico che cerca di convincere un omosessuale di essere ‘malato’ può essere radiato dall’Albo).
Non siamo più negli anni Trenta!
Essere una minoranza, nel nostro Paese come in tutti, è già di per sé difficile anche se può regalare una coscienza del vivere preziosa: aggiungiamo che noi persone LGBT non siamo un pericolo per nessuno, semmai lo sono gli omofobi, sia quelli violenti che quelli ammantati di eloquio accattivante. Per questo chiediamo a tutti gli insegnanti, studenti, genitori, alle persone eterosessuali e a quelle omosessuali, di fare in modo che si parli di queste tematiche sì…ma che ne parlino i diretti e le dirette interessate, e non questi personaggi, nuove “Sentinelle” che vogliono diffondere paura e gestirla.
Parlare delle nostre vite, dell’educazione scolastica, della sessualità, partendo da noi, è l’unica garanzia contro ogni tipo di manipolazione.

 

Femminismi, donne di Fano-Pesaro-Urbino

AGEDO MARCHE
(agedomarche@gmail.com)- FB: @agedomarche

Annunci

Un commento su “– Fano: scovato Gandolfini nel cavallo di Troia.

  1. Paolo
    ottobre 2, 2016

    Gandolfini è tremendo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: