femminismi.it

un osservatorio sulla libertà femminile

– La demografia dei populisti somiglia tanto a…


Esce nel numero di dicembre-gennaio di A- rivista anarchica un articolo di Francesca Palazzi Arduini, “Figli per la patria?” che riassume alcune importanti questioni di politica demografica, a partire dalle recenti “trovate” dei governi italiani, passando per i materiali ideologici della destra cattolica, sino ad offrire un prezioso sunto sulle politiche demografiche tra attualità (il blocco di Visegrad) e storia, illustrando brevemente le politiche demografiche nell’impero sovietico e nell’Est europa oggi.
Che si stia ri-aggregando una matrice reazionaria in merito a libertà femminile e biopolitiche, sia in Europa che nel mondo, è indubbio, e non son troppo segreti i legami tra destra politica e mondo religioso cattolico ed ortodosso, già notoriamente stati segnalati in questi ultimi anni non solo in Italia (emblematico a questo proposito il libro “All’estrema destra del padre” di E. Del Medico, edito da La Fiaccola nel 2004) ma nel mondo, si veda ad esempio la recente inchiesta (novembre 2018) de L’Espresso, “Pioggia di rubli ai cattoleghisti”, che svela gli scenari organizzativi del prossimo congresso mondiale “Delle Famiglie” che si terrà a fine marzo 2019 a Verona.
Neanche troppo segreto è il cuneo razzista ed omofobo che sta dividendo il mondo cattolico e lo stesso mondo ortodosso, quest’ultimo di recente scisso in due blocchi (Kiev-Mosca), dei quali uno segnatamente al servizio della Russia di Putin, il mondo religioso è comunque depositario della più profonda avversione patriarcale alla contraccezione ed all’aborto, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo tutta una serie di compromessi da un lato, di silenzi, di alleanze.
Il punto sta nel capire come la politica demografica sia strettamente legata a quella economica, e quanto in questo gioco contino le intolleranze culturali e ideologiche. La politica demografica anche in Paesi a bassa tensione religiosa è sempre un dispositivo di potere. Ce lo dimostrano i materiali proposti dall’autrice che ricordano, come esempio, le incredibili giravolte sulla liceità dell’aborto nell’Unione sovietica e nei Balcani.
E…vogliamo parlare di Polizia Mestruale? No, non è un termine di un romanzo di Orwell, è stata realtà in Romania.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il dicembre 22, 2018 da in biopolitiche e destra, famiglie, natalità con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: